LA CORSA

La corsa è una delle azioni fisiche più naturali dell’uomo.
Non c’è un’origine specifica della corsa perché è insita nel genere umano. Basta pensare all’uomo preistorico che andando a caccia inseguiva le sue prede o ad un bambino che ormai capace di camminare sperimenta con gioia l’azione della corsa. La corsa mantiene il proprio corpo efficiente ed in salute, è un DIVERTIMENTO che possiamo provare quando andiamo a correre su un parco, per le vie cittadine, in un bosco o sulla spiaggia, da soli o in compagnia.

CORRERE E’ BELLO e RILASSA LA MENTE.
Qualcuno, in una recente conferenza supportata dal negozio tecnico UN SESTO ACCA, l’ha definita il “CANTO DEL CAMMINO”. Esistono ormai molte corse cosidette domenicali alle quali tutti possono partecipare ed anche le maratone.

Esistono le corse COMPETITIVE: è il momento di stringere i denti, a un passo dalla fine ci sono gli “attacchi”, le rimonte di chi si è tenuto tatticamente nel gruppo; ecco come si presentano le gare di FONDO che comprendono le lunghe distanze 5000, 10000 e maratona su una distanza di 42,195 Km.
OLTRE ALLA MARATONA ESISTONO LA MEZZA MARATONA (21,1 Km) e L’ULTRAMARATONA (50 – 100 Km o 24 ORE).

LO IMMAGINAVATE CHE …

La corsa campestre, esclusa dal programma delle Olimpiadi (dove era presente fino al 1924), sfrutta gli ostacoli naturali che si trovano nei boschi e nei prati in cui si disputa. Non prevede distanze prefissate, ma in genere quelle femminili si svolgono sui percorsi tra i 2 e gli 8 Km e quelle maschili tra i 5 e i 15 Km.



ATLETICA

Uno stadio durante le competizioni di atletica è uno spettacolo unico!

Non a caso le gare di atletica sono quelle che già ai tempi dell’antica Grecia erano al centro dei GIOCHI OLIMPICI. E’ il cuore dello sport in cui DISCIPLINA FISICA si unisce a grandi QUALITA’ MORALI che gli antichi greci sintetizzavano nella frase “KALOS KAGATHOS” (letteralmente: “bello e bravo”).

L’atletica comprende una serie di gare maschili e femminili che si suddividono in CORSE, MARCE, SALTI e LANCI.

Le CORSE comprendono competizioni veloci come i 100 metri, i 200 metri e 400 metri; le staffette 4x100 metri e 4x400 metri; le gare ad ostacoli come i 100 metri ostacoli e i 400 metri ostacoli e lunghe distanze come gli 800 metri e i 1500 metri; i 3000 siepi, i 5000 metri, i 10000 metri e la maratona.

La MARCIA prevede una distanza di 50 Km per i maschi e 20 Km per le femmine.

I SALTI comprendono il Salto in Lungo, il Salto Triplo, il Salto in Alto, il Salto con l’Asta.

I LANCI comprendono il Lancio del Disco, il Lancio del Peso, il Lancio del Giavellotto, il Lancio del Martello.

Inoltre SETTE o DIECI PROVE da portare a termine in soli due giorni prevedono prove di velocità, salto, lancio e resistenza; sono il DECATHLON e l’EPTATHLON, discipline che più rispondono all’ideale dell’ATLETA COMPLETO.

Discorso a parte per il TRIATHLON dove gli atleti devono superare 3 prove: NUOTO, CICLISMO e CORSA a distanze variabili a seconda della competizione; nelle olimpiadi 1500 metri di nuoto, 40 Km di ciclismo e 10 Km di corsa.


LO IMMAGINAVATE CHE …

- EDWIN MOSES tra gli anni 70 e 80 è il primo atleta a scendere su 13 passi tra un ostacolo e l’altro nella disciplina dei 400 metri ad ostacoli rimanendo invincibile per oltre un decennio.

- LUIGI BECCALI fu il primo italiano, nel 1932, a vincere una gara di corsa alle Olimpiadi (1500 metri).

- L’IRONMAN è uno sport multidisciplinare individuale ed è articolato su tre prove lunghe che sono nuoto, ciclismo e corsa: 3800 metri di nuoto, 180 km di corsa in bicicletta e 42,195 km di maratona podista (TRIATHLON SUPERLUNGO).